#M5S Missioni, M5S: “Senza Decreto Militari lasciati allo sbaraglio. Disporre immediato rientro”


Mentre si consuma la ridicola baruffa fra alleati che tiene in sospeso i destini di tutta Italia, le missioni militari da oggi sono senza copertura politica ed economica. E’ infatti scaduta ieri l’ultima proroga. “In queste condizioni il governo ha l’obbligo morale e politico di disporre l’immediato rientro dei 6650 soldati all’estero in Italia”, affermano i deputati M5S delle commissioni Difesa ed Esteri.


“Il decreto-legge per la proroga del rifinanziamento delle missioni internazionali per questo ultimo trimestre del 2013 non è stato  emanato, anche perché manca la copertura finanziaria.
L’autorizzazione data dal parlamento alle missioni militari è scaduta alla mezzanotte di ieri. La partecipazione dell’Italia alla guerra in Afghanistan non ha più base giuridica, economica e politica, e lo stesso discorso vale per tutte le altre missioni, soprattutto quella in Libano, che vede coinvolto il nostro Paese.” Lo dichiarano i deputati M5S.

“Quello che sta avvenendo in queste ore è sconvolgente – proseguono i deputati del M5S – gli stessi personaggi che si sciacquano la bocca con le parole Patria ed onore , che consumano ogni genere di retorica di fronte alla parata militare o al ritorno di una bara di un nostro militare, hanno tolto ogni protezione giuridica, economica e politica ai nostri contingenti. I nostri militari sono semplicemente lasciati allo sbaraglio Un atteggiamento che non possiamo che definire a tutto tondo come antipatriottico.” 

Segui la mia attività Parlamentare. Clicca mi piace su facebook:  https://www.facebook.com/Scagliusi.Emanuele