#M5S Week end in Puglia: la fiducia dei cittadini è tutto quello che ci serve


La fiducia nell'antica Roma era un contratto con cui veniva affidata a una persona una cosa, da restituire in seguito o da consegnare ad altri. In questi giorni l'incoronato da Re Giorgio, Matteo Renzi, ha chiesto la fiducia alle Camere. In questo caso la "cosa" su cui si chiede la fiducia è l'Italia, una cosa seria, troppo seria per essere affidata al primo venditore di pentole, spinto e sostenuto da gruppi di potere. 

Le scuole italiane al 90% inagibili, la disoccupazione al 40% e le piccole imprese stritolate dalla politica di euro-austerity sono temi troppo seri e nel discorso programmatico di Renzi alla Camera non c'è stato il benchè minimo cenno ad una soluzione concreta per questi problemi.

Solo qualche giorno prima, sabato e domenica, ho avuto il piacere di portare le soluzioni concrete e le idee del Movimento 5 Stelle in giro per le piazze pugliesi. Lontano dai riflettori delle tv e della carta stampata, insieme ai miei amici e colleghi Maria Edera Spadoni e Manlio Di Stefano ci siamo confrontati con i cittadini di Corato, Cellino San Marco, Noci e Bari.

Tra le domande e le riflessioni degli attivisti abbiamo discusso delle proposte di legge da noi depositate, del reddito di cittadinanza, dell'abolizione dell'Irap, degli aiuti alle piccole e medie imprese, della revisione dei trattati europei. Riportando la Politica, quella con la P maiuscola, nelle piazze. Lo scopo del MoVimento si materializza proprio in questi momenti, l'agorà in piazza in cui il cittadino è allo stesso livello di colui che lo rappresenta nelle istituzioni, con lui si informa direttamente e propone soluzioni. È qui che noi del MoVimento 5 Stelle ci conquistiamo la "fiducia" dei cittadini, fiducia vera e non quella farlocca dei partiti, incassata dal Sindaco di Firenze (doppia poltrona).

In fondo il MoVimento è sempre esistito, il merito di Grillo e Casaleggio è stato quello di aver scoperto e reso visibile a tutti questo insieme di persone che da sempre, in giro per l'Italia, tenta di migliorare la propria società. Persone che, spinte dalla speranza, tentano di migliorare le sorti del proprio paese. Persone che non si sono mai sentite rappresentate dai partiti, dalle istituzioni, dalle religioni e che per la prima volta combattono tutti insieme per riportare di moda l'onesta!

Ecco alcune delle foto che mi hanno mandato i fantastici ragazzi dei MeetUp di Corato, Cellino, Noci e Bari. Li ringrazio e gli ricordo che senza il loro lavoro sul territorio, il MoVimento in Parlamento non ha senso.

Corato (BA), Sabato 22 Febbraio ore 11

















Cellino San Marco (BR), Sabato 22 Febbraio ore 17
 















Noci (BA), Domenica 23 Febbraio ore 11














Bari, Domenica 23 Febbraio ore 17

Clicca qui per vedere l'intero incontro