#M5S Noi manteniamo le promesse: ad oggi ho restituito agli italiani più di 76 mila euro.


Il Movimento 5 Stelle è qui con l’obiettivo di ripristinare la democrazia in Italia, un Paese ormai trasformato in una macchina burocratica al servizio dei poteri forti; una macchina che non tiene conto del volere del popolo (a cui dovrebbe appartenere la sovranità, secondo la nostra costituzione). E’ proprio al popolo che noi vogliamo ridare la voce, tramite gli strumenti di democrazia diretta. Per esempio, in queste ore i candidati alle regionali di Emilia Romagna e Calabria vengono scelti sul nostro portale; tutte le nostre proposte di legge vengono sottoposto a giudizio della rete (LEX) e tutta la nostra attività rendicontata. Per chi non l’avesse ancora capito, il Movimento 5 Stelle non è entrato nelle istituzioni per occupare le poltrone, le auto blu e gli stipendi a 5 cifre.

Proprio in funzione di questo abbiamo sempre sostenuto (e continuiamo a farlo) che non servono tanti soldi in politica, ma basta il giusto. Così abbiamo rifiutato i rimborsi elettorali, 42 milioni di euro, ed abbiamo invitato gli altri partiti a fare lo stesso. Ma da destra a sinistra nessun partito ha voluto seguire il nostro esempio, nonostante i cittadini lo abbiano deciso nel lontano ’93. Per lo stesso motivo ci siamo dimezzati gli stipendi e restituiamo i rimborsi spese in eccesso, dopo averli rendiconti online.

Con i bonifici eseguiti due giorni fa, ad oggi ho restituito EUR 76.127,00. Ritengo giusto destinare questi soldi al fondo di garanzia per le piccole e medie imprese (PMI) in un periodo in cui la crisi e le scelte sbagliate dei governi ci hanno portato ad un livello altissimo di disoccupazione ed allo spettro della deflazione. 

Invito ancora una volta i miei colleghi deputati e senatori degli altri partiti a fare le stessa cosa: Restituite ai cittadini l’eccesso dei vostri stipendi! Ho fatto il calcolo e se lo facessimo tutti quanti (siamo 945), ad oggi avremmo a disposizione circa 72 milioni di euro da restituire ai cittadini. “il valore di un uomo si misura dalle poche cose che crea, non dai molti beni che accumula." (Kahil Gibran)