Adozioni, Congo: La CAI informi le famiglie




#Adozioni #Congo Non perdiamo altro tempo, le famiglie hanno già sofferto abbastanza!

Ci risiamo. Da qualche giorno il governo della Repubblica Democratica del Congo ha sbloccato le pratiche di adozione internazionale per 69 bambini che potranno dunque raggiungere i loro genitori adottivi in diversi paesi (tra cui vi è anche l’Italia), ma mentre le famiglie adottive di altri stati sono subito state informate dai loro rispettivi enti nazionali, le famiglie italiane brancolano nel buio a causa del solito muro di gomma che avvolge la CAI. La solita CAI che non comunica, non ascolta le famiglie, non risponde alle sollecitazioni provenienti dagli enti da essa stessa autorizzati. Una Commissione assente. Un silenzio assordante avvolge le famiglie in queste ore, non degno di un paese civile. Mi auguro che termini prima possibile e che le famiglie vengano correttamente informate al più presto. Queste famiglie in attesa di dare un futuro migliore ai loro bambini hanno già sofferto abbastanza in questi anni di blocco.