17-18 ottobre, Imola: prove tecniche di governo a 5 stelle



Sabato 17 e domenica 18 ottobre il “mondo a 5 stelle” si è radunato ad Imola. Sindaci, consiglieri comunali, consiglieri regionali, parlamentari nazionali ed europei nonché attivisti da tutta Italia si sono incontrati all'autodromo Enzo e Dino Ferrari per condividere idee, speranze, emozioni e proposte per continuare il percorso di costruzione di una “Italia a Cinque Stelle”. Duecentomila persone accorse, centinaia di migliaia collegate in diretta sui social. Ogni regione, dalla Val D'Aosta alla Sicilia, ha avuto il suo spazio per presentare i propri risultati territoriali, i propri progetti. Uno stand sul Microcredito, uno sull'organizzazione dei Meet Up locali, quello dei parlamentari di Camera e Senato, quello del Parlamento europeo, una baby-sitting area per i più piccoli e due palchi dove si sono avvicendati, oltre a Grillo e Casaleggio, alcuni dei portavoce e gli artisti che gratuitamente si sono esibiti per far sentire il loro appoggio al “progetto a cinque stelle”.

Un evento organizzato ed interamente finanziato con micro-donazioni di 11.405 persone che hanno donato mediamente poco più di 36 euro. All'appello anche un folto gruppo di attivisti polignanesi di Polignano R-Evolution che hanno voluto partecipare all'evento, dove hanno potuto ascoltare gli interventi dei portavoce, scambiare idee ed opinioni sui progetti avviati dagli attivisti di tutta Italia, ascoltare proposte e condividere speranze in un clima di gioia ed amicizia. Giustizia, energia sostenibile, piano rifiuti 2.0, bilancio partecipato ed immigrazione sono stati, tra gli altri, i temi principali affrontati e dibattuti durante la due giorni di Imola. Particolare interesse, anche tra gli attivisti polignanesi, hanno suscitato anche le testimonianze dei sindaci a cinque stelle che, oltre a condividere con i presenti le indubbie difficoltà nell'amministrare il loro comune, hanno parlato del loro orgoglio nel gestire con onestà e trasparenza la cosa pubblica.

L'ennesima dimostrazione che la politica senza grossi finanziatori si può fare e permette di avere un solo capo a cui rispondere: il popolo italiano. Una vera e propria iniezione di energia positiva per chi come noi affronta quotidianamente i problemi dei cittadini che diventano sempre più numerosi. Sentire intorno a noi tutto questo affetto ci riempie d'orgoglio e ci dà la forza per continuare il nostro percorso all'insegna dell'onestà e della trasparenza.

“Abbiamo fatto circa settecento chilometri per essere ad Imola – commentano gli attivisti di Polignano R-Evolution - e per far sentire il nostro affetto a chi ha fatto scattare in noi quella molla che, ci auguriamo, presto possa avere lo stesso effetto anche su altri cittadini polignanesi. Saremo sempre grati a Gianroberto Casaleggio e Beppe Grillo per quello che hanno creato con la loro “pazzia”. Senza di loro, tutto questo non sarebbe mai stato possibile. Non sono mancati momenti di commozione e gli occhi lucidi ma essere ad Imola in questa due giorni è stato come un sogno. Un'Italia a cinque stelle è più che mai possibile e siamo convinti che quando riusciremo a riportare l'onestà e la trasparenza nelle istituzioni, tutti gli italiani torneranno a sentirti orgogliosi del proprio Paese”.
 

APPROFONDIMENTI
Italia5stelle, Imola: Grazie a tutti